Sappiamo tutti che i problemi alla pelle sono spesso il risultato di una dieta scorretta e dei livelli di stress sempre più in aumento. Per non parlare poi di errori imprudenti, come non bere abbastanza acqua e non dormire a sufficienza: tutte “piccole cose” che si accumulano nel corso degli anni e che, alla fine, causano segni evidenti e anche problemi piuttosto gravi, sia da un punto di vista estetico che dal lato della salute. Il più grande nemico della nostra pelle, tuttavia, è quello che probabilmente ignorate e al quale non date così tanto peso: l’inquinamento. E questo è un rischio a cui nessuno di noi può sfuggire. Perciò, è fondamentale essere consapevoli e agire.

Effetti dell’inquinamento ambientale: la vita nelle nostre città

La nostra pelle affronta miliardi di particelle di inquinamento ogni giorno, a causa dell’atmosfera nociva presente in qualsiasi città del mondo. Secondo diverse ricerche, però, in genere sottostimiamo l’impatto dell’inquinamento sulla nostra pelle, nonostante le conseguenze siano più volte davvero dannose e piuttosto evidenti.

L’inquinamento è costituito da aggressori provenienti dallo smog – e quindi da polveri sottili e gas di scarico – ma include al suo interno anche i raggi UV. Tra l’altro, persino l’acqua e l’aria che respiriamo in casa possono essere inquinate. Ci sono inoltre tante altre sostanze, apparentemente innocue, che invece possono fare del male alla nostra epidermide (e non solo).

Parlando più nello specifico degli effetti dell’inquinamento sulla pelle, è utile sapere che il particolato, o PM, presente nell’aria “di città”, velocizza l’invecchiamento cutaneo e può provocare seri danni all’epidermide: passeggiando per le strade, è facile che particelle e batteri si depositino sulla superficie cutanea, penetrando poi in profondità.

Dovreste considerare inoltre che l’inquinamento ambientale contiene i noti radicali liberi e altri aggressori che possono causare eruzioni cutanee, acne, eczema, secchezza, macchie scure e, per l’appunto, l’invecchiamento precoce. In più, alcune particelle possono danneggiare il collagene, ovvero la proteina che mantiene l’epidermide forte ed elastica. Insomma, i danni e gli effetti dell’inquinamento sulla pelle non sono pochi e ci facciamo i conti tutti i giorni, anche senza accorgercene.

Come far fronte agli effetti dell’inquinamento sulla pelle?

Mentre l’inquinamento è una parte inevitabile della vita moderna in città, esiste una soluzione per evitare che questo colpisca la nostra pelle in modo negativo: è giusto avvalersi di un corretto regime di cura del derma. La pulizia quotidiana (mattina e sera) può aiutare infatti a rimuovere le sostanze inquinanti e a ripristinare la luminosità giovanile della pelle. È utile altresì idratare la cute con frequenza e avvalersi di una protezione solare, che può contrastare i raggi UV (quando necessario anche in inverno).

Anche quando si viaggia in auto, è necessario proteggersi dall’aria inquinata. A questo riguardo, potrete contare su micronAir® blue, il nostro filtro abitacolo davvero efficace, da applicare all’interno della vostra auto. Questo strumento vi aiuterà a filtrare polveri sottili ed allergeni, diventando il vostro alleato contro gli effetti dell’inquinamento sulla pelle e i tanti altri problemi che lo smog può causare al nostro organismo. La nostra salute dovrebbe essere sempre al primo posto. Pertanto, è importante fare proprio tutto ciò che è in nostro potere.